Quanto rende? I motivi per cui è una domanda senza senso

Quanto mi rende all'anno?  Ancora oggi è la domanda che viene regolarmente posta dai risparmiatori a qualsiasi operatore finanziario.

La risposta a questo non senso dirime tra venditori e consulenti

Dal Global Investor Study, condotto da Schroders su 22.100 investitori di tutto il mondo, è emerso che i Millennial sono i più ottimisti. I nati tra il 1982 e il 1999 prevedono che il proprio denaro frutterà in media l'11,7% all'anno da qui al 2022.

Le generazioni precedenti danno prova di maggiore realismo. I Baby Boomer, nati nel ventennio successivo alla seconda guerra mondiale, si attendono un rendimento dell'8,6% annuo.

Millennial (nati nel periodo 1982-1999, 18-35 anni): 11,7% Generazione X (nati nel periodo 1965-1981, 36-52 anni): 9,8% Baby Boomer (nati nel periodo 1945-1964, 53-72 anni): 8,6% Generazione silenziosa (nati nel periodo 1923-1944, 73+ anni): 8,1%

Le aspettative sono state espresse su un portafoglio diversificato di investimenti. Nei fatti, la performance storica delle azioni, l'asset class più diffusa, risulta invece inferiore alle aspettative. Tra il 1987 e il 2017 l'indice MSCI World, che rappresenta l'andamento dei mercati azionari globali, ha registrato un rendimento annuo del 7,2% (con reddito reinvestito).

Il paradosso è che lo stesso studio ha rivelato anche che gli investitori tendono a essere avversi al rischio a causa dell'incertezza causata dagli eventi internazionali.

  • Il 59% per il momento non intende effettuare investimenti particolarmente rischiosi.
  • Il 48% dichiara di detenere più liquidità (la situazione meno rischiosa) rispetto al passato.

La numerosità delle persone che preferisce tenere i propri risparmi liquidi è sorprendente, dato che il costo della vita cresce più rapidamente degli interessi corrisposti sui conti bancari nella maggior parte dei Paesi.

In pratica i risparmiatori si attendono rendimenti medi di circa 9% su investimenti senza rischio

La realtà purtroppo è ben diversa, e per i risparmiatori europei ancor di più. Trovare rendimenti reali positivi in un periodo in cui i tassi sono vicini allo 0 o addirittura negativi costringe ad assumere rischi sempre maggiori.

Ma ancor oggi la domanda dei risparmiatori quando approcciano un investimento , come dicevo , resta la stessa : quanto mi rende?

Un venditore risponderà con un numero, magari ci prenderà ma è pur sempre una risposta a caso.

Un buon consulente invece risponderà con una serie di domande :

  • quali sono i tuoi progetti?
  • quanto tempo hai per realizzarli?
  • i tuoi progetti valgono un numero dato a caso?

Un buon consulente quindi dovrà educare il risparmiatore e aiutarlo a comprendere che, se da un lato quel 9% di rendimento atteso è il giusto riconoscimento che assegna al valore dei propri risparmi, frutto di sacrifici presenti e passati, dall'altro esiste la realtà che è fatta di mercati che riconoscono a investimenti "sicuri" o non rischiosi nella mente dei risparmiatori tassi di 1 o massimo 2 punti.

 Il risparmiatore deve essere aiutato ad avere un futuro senza problemi, l'unico modo possibile è che venga aiutato a capire che un futuro senza problemi economici è frutto di un lavoro che parte dall'apprendimento che investire è un processo ben definito che inizia dalla definizione del budgeting personale e familiare, passa per la analisi dei bisogni, porta alla definizione di esigenze e obiettivi di vita e di investimento, ne determina le scadenze temporali, identifica la tolleranza al rischio per poi produrre un portafoglio di investimento che sia adeguato e coerente.

Questo processo deve per forza discendere da un patto forte tra cliente e consulente : il primo deve affidarsi, raccontare quali sono i suoi sogni di vita, rappresentare sinceramente le dinamiche reddituali e di costi, solo così il secondo potrà curare i suoi interessi e far sì che quei sogni si realizzino nei modi e nei tempi indicati dal cliente.

La domanda da porsi non è più quanto mi rende quell'investimento ma : quanto vale la tua consulenza?

#tutelapatrimoniale #investimenti #risparmio #pianificazionefinanziaria

www.antonioannunziata.it


Per una prima consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto preso per concordare data e luogo dell'appuntamento

Contatti

Antonio Annunziata

Corso Umberto I - 27
80055 - PORTICI
Seguimi

Per una prima consulenza, scrivimi!